Il Conto individuale è una modalità di finanziamento che prevede la diretta restituzione alle imprese aderenti di una quota delle risorse versate al Fondo, mediante l’accantonamento degli importi in un “conto” al quale le imprese possono attingere, nei tempi che ritengono più opportuni, per finanziare le proprie attività formative. Tale sistema non prevede procedure selettive ed esula dall’applicazione della normativa in materia di Aiuti di Stato.

L’adesione al Conto Individuale è dichiarata espressamente da ciascuna impresa attraverso la piattaforma informatica S.I.G.A. ed è revocabile dopo un periodo minimo di due anni.

Ogni anno FBA rende disponibile sul Conto individuale di ciascuna impresa un importo pari al 70% dei contributi che l’INPS, al netto delle proprie trattenute, ha versato al Fondo per conto dell’Impresa nell’anno precedente. Le risorse disponibili sul Conto individuale sono visualizzabili dal referente aziendale all’interno dell’area riservata sulla piattaforma S.I.G.A..

Le risorse messe a disposizione sul Conto Individuale devono essere impegnate, mediante la presentazione di domande di finanziamento per Piani formativi aziendali, settoriali, territoriali e individuali, entro 24 mesi dal momento in cui sono rese disponibili.

Ogni anno le aziende aderenti che abbiano impegnato tutte le risorse rese disponibili sul proprio Conto individuale possono partecipare all’Avviso dedicato, aperto a tutte le imprese aderenti a FBA, presentando Piani formativi fino a concorrenza del proprio finanziamento massimo annuale.